mercoledì 7 dicembre 2016

Sii seria

Al momento in cui le stava dando la buonanotte.
Anette: "Cucciola, lo sai, un po' sono innamorata di te!"
Sofia: "Mamma, dai, sii seria... un po' ?? Tu sei super duper innamoratissima di me!"

martedì 6 dicembre 2016

Sette

Sette come i giorni, le note, i nani e gli anni che oggi compì tu, splendida Sofia!
Auguri amore, tenace, forte, indipendente, con una splendida autostima, quello sguardo furbetto che mi scioglie appena lo vedo.
Auguri e grazie, perché il regalo più bello è quello che mi fai tu ogni giorno!

lunedì 5 dicembre 2016

Real bodies

Dopo Escher, oggi altra mostra con Eleonora e Sofia: Real bodies.
A entrambe è piaciuta molto. Eleonora fra l'altro ha portato con sé le dispense di scienze perché settimana prossima avrà la verifica su... il corpo umano! Mai mostra sarebbe potuta cadere più a fagiolo.

domenica 4 dicembre 2016

Escher

Oggi ho portato Eleonora e Sofia a vedere la mostra
di Escher a Palazzo Reale.
L'hanno adorata.
Nonostante un'ora abbondante di fila, una volta entrare sono rimaste come ipnotizzate. La mostra è poi organizzata molto bene, con una audioguida apposta per i bambini e con delle stazioni illustrative per spiegare in maniera semplice i concetti alla base delle sue opere.
Non volevano più venir via.

sabato 3 dicembre 2016

Scene da un compleanno


 La gioia di rivedere amiche che non vedevano da mesi, la presenza molto piacevole di cari amici di famiglia, dolci squisiti, regali apprezzati. Eleonora e Sofia sono state festeggiate a dovere. E ne sono rimaste molto contente.






venerdì 2 dicembre 2016

Milano

Sono a Milano per un fine settimana lungo con le bimbe.
Gli ultimi tre giorni a casa sono stati una preparazione unica: biscotti allo zenzero, muffin al lampone, biglietti d'auguri personalizzati e lavoretti fatti a scuola.
Tutto per i nonni!

giovedì 1 dicembre 2016

Primo dicembre

Primo dicembre significa calendario dell'avvento.
Il calendario dell'avvento è anche un programma televisivo della SVT.

Va in onda al mattino alle 7.15. Dura 15 minuti.
Eleonora e Sofia non se lo vogliono perdere.
Così questa mattina alle 7:15 erano lavate e vestite davanti alla TV,  avevano preparato la colazione per sé e i caffè per me è Anette.

mercoledì 30 novembre 2016

Ha scelto il tema

Fra un paio di settimane Sofia farà la festa di compleanno.
Il giorno esatto sarà il 10 dicembre, la stessa data della premiazione dei premi Nobel e della successiva cena. Sofia aveva così inizialmente pensato di avere come tema proprio il premio Nobel e di fare una festa elegante.
Ha poi cambiato idea un paio di volte, nonostante le piacesse il fatto che io ricevessi gli ospiti vestito elegantemente con tanto di farfallino.
Visto che dovevamo mandare gli inviti ha dovuto alla fine decidersi.
Il tema sarà natalizio.
Mi vesto da elfo o da Babbo Natale?

martedì 29 novembre 2016

Dove c'è pasta c'è casa

Oggi ho raccontato a Eleonora di una pubblicità che c'ero quando ero ragazzo, in quegli anni '80 che hanno visto la "Milano da bere". C'era un papà che andava in viaggio per lavoro, e una figlia che gli metteva nella tasca della giacca un fusillo, che naturalmente il papà trovava mentre era via.

Eleonora mi ha detto che è una bella idea, e che magari un giorno lo farà. In fondo non c'è cosa che dica "Italia" come la pasta.

Poi abbiamo iniziato a pensare a cosa si potrebbe fare se fosse Anette ad essere in viaggio. Una polpettina (le classiche köttbullar) le è sembrata poco pratica. Dopo un paio di tentativi abbiamo trovato l'oggetto ideale: una brugola ikea!

Il rischio è però che non capisca che è stata messa lì da me e dalle bimbe, ma che pensi di avercela messa lei...

lunedì 28 novembre 2016

In viaggio

Oggi toccata e fuga a Berlino.
Venerdi prenderò il prossimo aereo.
Questa volta però per Milano.
Con Eleonora e Sofia.

domenica 27 novembre 2016

Reazioni diverse

 Oggi nuova spruzzata di neve dopo che le tonellate cadute un paio di settimane fa si sono già sciolte.

Le reazioni di Eleonora e Sofia sono state diverse.

Per Sofia era la giornata perfetta per avere un picnic nella sua nuova stanza.

Per Eleonora l'occasione per fare un salto in giardino.
Con la gonna e senza calzamaglia...



sabato 26 novembre 2016

Sorelle in competizione

Cena a casa di amici.
Hanno un figlio  (unico), di quasi 9 anni nato esattamente fra Eleonora e Sofia.

È la prima volta che le vedo "competere" per lo stesso ragazzo... Guardarle è uno spasso!

venerdì 25 novembre 2016

Venire accolto con una risata

Sono tornato a casa dopo tre giorni ad Amsterdam.
Anette mi ha accolto dicendomi che oggi mentre era al lavoro le è squillato il telefono. L'orario era quello delle lezioni. Il numero quello di Eleonora, che dall'altro capo, aveva una voce seria.
Era a scuola.
Stavano facendo un lavoro di gruppo.
Eleonora: "Mamma, tu che sei dirigente, come si fa quando uno in un gruppo non vuole lavorare e cazzeggia e basta?"

mercoledì 23 novembre 2016

Baciamano

Sofia ha raccontato che lei e un bambino dell'altra classe si sono scambiati un bacio.
Sulla mano.
Lei gliel'ha porta e lui l'ha sfiorata con un bacino. Poi è successa la stessa cosa a ruoli inversi.
La cosa però non è pubblica. Ci sono almeno altri tre bambini in classe di Sofia che lei non vuole che lo sappiano...

martedì 22 novembre 2016

Una cosa che invidio ad Anette

Eleonora e Sofia sono responsabili della propria cartella e delle proprie borse per le varie attività tipo pallavolo, orientamento, danza, eccetera.
Oggi Sofia aveva nuoto. La accompagnava Anette mentre io avrei poi portato Eleonora a pallavolo.
Pochi minuti prima della lezione di nuoto Anette mi ha chiamato dicendomi di portare un costume da bagno che nella borsa del nuoto non c'era.
La piscina è a pochi minuti da casa.

Visto che dell'essere responsabili delle proprie borse ne avevamo parlato proprio ieri, devo dire che se fossi stato io con Sofia verosimilmente mi sarei arrabbiato con lei, e magari anche preso una decisione avventata del tipo "nientepiscinaelalezionepersatelascalodallamanciaesabatonientedolcetti" ( detta tutta d'un fiato).

Anette invece è stata flemmatica.
Che Sofia si fosse conto del proprio sbaglio ha detto che era evidente. Era triste, cosciente che era colpa sua e dispiaciuta che per il contrattempo ha perso parte della lezione.
Nessun bisogno di calcare la mano.
La lezione l'ha imparata da sola e se la ricorderà.

Questa flemma è una cosa che le invidio, e che cerco di copiarle (anche se non sempre mi riesce...)